Prestiti cattivi pagatori Compass: esistono? Quali offerte?

Sei stato segnalato come cattivo pagatore, ma hai bisogno di un nuovo finanziamento? Niente paura!
Se hai un contratto a tempo indeterminato o sei un pensionato, non sarà difficile ottenere un altro prestito. Scopriamo insieme come muoverci quando si ci trova in simili condizioni.

Finanziamento Compass: quali conseguenze se non si pagano le rate?

Quali sono le conseguenze se non si pagano le rate di un finanziamento Compass? In caso di mancato o ritardato pagamento di una o anche più rate di qualsiasi prestito personale o di una carta di credito revolving, partirà la segnalazione alle banche dati creditizie (Crif, Experian e Ctc). Ad inoltrare “la denuncia” sarà l’istituto che ha erogato il finanziamento. Ci si ritroverà in poco tempo ad essere etichettati come “cattivo pagatore”.

L’etichetta di cattivo pagatore penalizza l’utente per successive richieste di finanziamento, ma una volta ‘saldato’ il debito si viene cancellati dalle banche dati collegate al credito.

Prestiti cattivi pagatori Compass: ecco come muoverci

E’ una delle domande più comuni per chi si trova in difficoltà economiche e non riesce a far fronte al pagamento delle rate di un prestito: “Ma Compass fa prestiti a cattivi pagatori?”. Se il riferimento è ai prestiti personali, la risposta è semplice e negativa: no.

No, non sono ammessi i prestiti personali Compass per cattivi pagatori! Durante la richiesta sarà effettuato un controllo delle banche date creditizie in cui risulterà il mancato pagamento di una o più rate di precedenti prestiti. Quando presentiamo, infatti, una richiesta di finanziamento, sempre che si tratti di prestito personale, l’istituto a cui ci si rivolge, in automatico, interroga Crif, Experian e Ctc per vedere se il cliente ha mai fatto prestiti e soprattutto se li ha pagati regolarmente o se risulta tra i cattivi pagatori.

Se sei un cattivo pagatore non puoi ottenere un finanziamento personale mediante l’addebito in conto corrente.

Prestito Cattivo Pagatore: le soluzioni

Come si accede al credito quando si è destinatari di segnalazioni negative in banche dati? I cattivi pagatori possono ottenere un ulteriore finanziamento se pensionati o dipendenti assunti a tempo indeterminato. Non esistono al momento altre soluzioni per altri tipi di  percettori di reddito.

Tre tipi di prestiti per i cattivi pagatori:

  • cessione del quinto;
  • delega di pagamento;
  • prestito cambializzato.

La prima soluzione è destinata a dipendenti  e pensionati. Il quinto equivale al 20% del reddito netto. Pertanto se un cliente percepisce  1.000,00 euro, l’importo della rata massima non potrà superare i 200,00 mensili. Inoltre la cessione del quinto sarà rimborsata mensilmente con addebito delle rate direttamente in busta paga o sulla pensione. Con la cessione del quinto, ideale per i dipendenti pubblici o privati oppure per i pensionati, puoi richiedere importi elevati (anche oltre 75.000 euro) garantiti della tua busta paga.

La delega di pagamento e il prestito cambializzato, invece, sono rivolti a coloro che risultano assunti con contratto a tempo indeterminato.

Cattivo pagatore Compass: cosa fare in caso di cessione del quinto in corso?

Cattivo pagatore Compass, cosa si fa se è già in corso una cessione del quinto? Solo ed esclusivamente se il cliente è un dipendente, viene valutato un preventivo di delega di pagamento. In caso contrario è possibile rinnovare la cessione del quinto in corso, estinguendo prima il vecchio finanziamento e ottenendo così nuova liquidità.

Cattivo pagatore Compass: respinta la cessione del quinto

Non è poi così raro vedersi respinta la richiesta di cessione del quinto da un istituto di credito. In questi casi è possibile rivolgersi ad altre società finanziarie per provare ad ottenere nuova liquidità. Ad avere possibilità sono anche i neo assunti o chi ha accantonato poco Tfr.

Anche se lavori in una piccola azienda, puoi chiedere la cessione del quinto. Prestito A.it valuta richieste di cessione del quinto anche di dipendenti di Sas, Snc, Srl, Spa con almeno 5 dipendenti. I criteri con cui viene effettuata la selezione più rigidi. Ecco i requisiti richiesti per richiedere questa forma di finanziamento:

  • solo cittadini italiani
  • assunti da almeno 6 anni
  • TFR accantonato almeno 5.000,00 euro
  • almeno 5 dipendenti
  • ditta Sas, Snc, Srl, Spa
Con l’erogazione della cessione del quinto non c’è la possibilità di consolidamento di altri finanziamenti. Una volta, però, ottenuta la nuova liquidità, se la somma è sufficiente a consolidare il prestito Compass, si potrà fare richiesta della cessione del quinto.

Cattivo pagatore Compass e consolidamento debiti: come fare?

Può capitare di avere diversi finanziamenti in corso ma di essere stati segnalati al contempo nella lista dei cattivi pagatori. Come si possono consolidare tutti i finanziamenti in una sola rata se si risulta cattivo pagatore Compass?

Lo abbiamo detto prima e lo ribadiamo, l’accesso al credito per i ‘mal pagatori’ è consentito soltanto nel caso si sia dipendenti o pensionati. Sono questi i due tipi di percettori di reddito che possono fare richiesta di un nuovo finanziamento e consolidare i prestiti in una sola rata.

Attenzione a chi promette soluzioni che siano diverse dalla cessione del quinto e dal prestito cambializzato. In tanti propongono offerte e rimedi in cambio di spese assicurative o di una consulenza. Il cliente potrebbe pagare l’importo richiesto e non ottenere quanto desiderato.

Cattivo pagatore Compass: la soluzione targata Globalfin

Se ci si trova in difficoltà perché segnalato alle banche dati creditizie come cattivo pagatore, ci si può rivolgere alla Globalfin, società di mediazione del credito regolarmente iscritta OAM numero M359, per ottenere un nuovo finanziamento. La soluzione per far fronte a questo problema è quella della cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Inoltre soltanto i dipendenti potranno richiedere anche un secondo prestito analogo al primo, denominato delega di pagamento. I due prestiti potranno essere rinnovati al decorrere dei 2/5 delle rate previste nel piano di ammortamento del finanziamento.

Anche se si è cattivi pagatori Compass e sono state inoltrate altre richieste di prestito, è possibile richiedere un preventivo alla Globalfin. Il servizio è gratuito; non sono previsti costi e spese anticipate.

I prestiti a cattivi pagatori permettono di ottenere liquidità anche se con un protesto o un pignoramento. Ovviamente si parla sempre di dipendenti, pubblici e privati, e di pensionati.
Ti è piaciuto il post?