Prestiti per cattivi pagatori 200 euro: migliori offerte di Aprile 2021

Sei alla ricerca di un prestito, ma hai bisogno solo di una somma ridotta?

Le banche sono poco propense ad offrire la possibilità di ottenere un capitale pari a 200 euro. Diciamo questo perché, in termini di guadagni, per gli istituti di credito erogare una somma così esigua non presenta notevoli vantaggi. Basti pensare che, in via generale, minore è la somma ceduta in prestito, minore sono i tassi di interesse ad essa applicati. Per questa ragione, di solito le offerte proposte dalle banche partono da un importo minimo di 500 euro, se non di 1000.

In aggiunta a tali difficoltà, siete segnalati nella lista dei cattivi pagatori? Vediamo come fare.

Prestiti di 200 euro: vantaggi e ostacoli

In base a quanto abbiamo detto nel paragrafo precedente, ottenere un prestito di 200 euro sembrerebbe un’impresa ardua, se non irrealizzabile.

 Tuttavia, sebbene possano esserci delle difficoltà, trovare un prodotto adatto alle proprie esigenze è possibile.
Basta solamente tenere conto di quanto già spiegato e, di conseguenza, adottare delle piccole accortezze.

In primo luogo, invece di scegliere un prestito tradizionale, potreste optare per altre soluzioni. Ad esempio, sono molte le banche che offrono la possibilità di ottenere un fido bancario. I vantaggi di questo prodotto sono diversi. La principale è la possibilità di ottenere i 200 euro in poco tempo, a volte in meno di 24 ore. Inoltre, questa tipologia di finanziamento la si può richiedere anche online, senza la necessità di recarsi fisicamente in sede per sbrigare le pratiche.

Prestiti a cattivi pagatori

Tuttavia, per ottenere il fido non si può essere segnalati nella lista dei cattivi pagatori. Pertanto, un’alternativa valida anche per chi è segnalato è il piccolo prestito. La credenziale ottimale da presentare al fine di ottenere un prestito con cessione del quinto è un documento di reddito.

 Nello specifico, si può presentare la busta paga o il cedolino della pensione.
Per chi non ne disponesse, ci si può impegnare per trovare un terzo soggetto che funga da garante oppure si può ipotecare un bene immobile di proprietà. Se presentare una credenziale è sempre importante, nel caso dei cattivi pagatori ciò risulta fondamentale. Infatti, per chi è segnalato è a dir poco necessario disporre di una garanzia valida.
 Questo perché i cattivi pagatori partono svantaggiati, in quanto le banche non le vedono assolutamente di buon occhio.

In conclusione, i cattivi pagatori che sono alla ricerca di una somma ridotta non sono senza speranza. Con le giuste credenziali, riusciranno ad ottenere i 200 euro di cui hanno bisogno!

Ti è piaciuto il post?