Prestiti facili e immediati per cattivi pagatori

Di fronte a un’emergenza improvvisa, spesso si presenta la necessità di avere a disposizione dei liquidi nel giro di poco tempo. Ecco perché potreste prendere in considerazione la possibilità di richiedere un prestito immediato. Questa tipologia di finanziamento prevede l’erogazione del capitale in pochi giorni e, pertanto, costituisce la via per soddisfare un’esigenza impellente che non avevamo messo in conto.

Quali sono le caratteristiche del prestito immediato?
Anche i cattivi pagatori possono accedervi?

Come orientarsi nella scelta?

Il prestito desiderato in sole 24 ore: sembra troppo bello per essere vero? Fate bene a chiedervi se le offerte proposte e divulgate siano poi, nella pratica, messe in atto. Effettivamente, può capitare che il marketing proponga soluzioni che ambiscono al sensazionalismo. Bisogna sempre tenere gli occhi bene aperti, al fine di distinguere le offerte veritiere da quelle promosse solo per attirare l’attenzione dei clienti. Quindi, potrebbe sorgere spontanea una domanda: come si fa a capire se ci troviamo davanti a una proposta affidabile o ad una proposta fasulla?

Ci sono diversi fattori variabili da tenere in considerazione. Mentre analizziamo le varie offerte e confrontiamo tra di loro, potrebbe risultare utile farci delle domande.

Che tipo di banca ho di fronte? Si tratta di una banca che si basa su solide e stabili fondamenta, finanziariamente parlando, o di una banca pressoché sconosciuta?

Quali sono le tempistiche?

Come abbiamo spiegato nel paragrafo precedente, spesso ciò che la pubblicità vuole farci credere non si rivela, poi, coerente con la realtà dei fatti. Ad esempio, generalmente parlando, solitamente è molto difficile che un istituto finanziario possa essere in grado di concedere un prestito e di erogare il capitale il giorno stesso. Pertanto, è più realistico fare affidamento sulle banche che offrono di rendere la somma disponibile almeno nel giro di 48 ore. Diciamo ciò perché questa scadenza risulta decisamente più fattibile da rispettare.

Ricordiamo che esistono degli elementi che influiscono sui tempi di erogazione del prestito. In particolar modo, ci riferiamo all’importo del capitale in gioco. Più alto è il prestito, più quest’ultimo rappresenta un rischio per l’istituto bancario. Di conseguenza, è chiaro che le banche riusciranno più facilmente a concedere una somma limitata in poco tempo, piuttosto che una somma ingente.

Come cambia il tasso di interesse?

Come è già stato chiarito e sottolineato, non è tutto oro quello che luccica, come dice un noto detto. Con ciò intendiamo dire che, a dispetto di quanto presentato dalle banche, quasi mai la strada per i cattivi pagatori è spianata e priva di ostacoli. Questo vale in particolar modo quando si parla di tassi di interesse. Come mai affermiamo ciò?

Ricordiamo che i cattivi pagatori sono clienti segnalati, in appositi registri messi a disposizione delle banche, come “poco affidabili”. Pertanto, non è difficile comprendere le ragioni per cui gli istituti di credito siano restii a concedere un finanziamento a un cattivo pagatore. E, nel caso in cui un cattivo pagatore riesca ad ottenere un prestito, la banca farà di tutto per tutelarsi da un eventuale debito non rimborsato. A tal fine, la banca agisce sui tassi di interesse.

Come scegliere l’offerta più vantaggiosa?

Per le ragioni appena elencate, quindi, i cattivi pagatori devono mettere in conto che non possono sperare di avere lo stesso tasso di interesse di un cliente non segnalato.

Un consiglio sempre valido è quello di valutare attentamente le varie opzioni.  In che modo? Non limitatevi ad una sola banca.

Sfruttate la possibilità di richiedere più di un preventivo a banche differenti; prendetevi il tempo necessario al fine di capire bene tutte le clausole delle offerte proposte, anche quelle meno rilevanti e spesso più insidiose; confrontate i vari tassi di interesse e le diverse condizioni contrattuali.

Così facendo, sarete in grado di individuare l’offerta più vantaggiosa, che meglio si adatti alle vostre necessità e che vi permetta di risparmiare il più possibile.

Cessione del quinto: quali sono i requisiti richiesti?

Se siete cattivi pagatori alla ricerca di un prestito immediato, la scelta più appropriata è quella della cessione del quinto. In particolare, il consiglio è quello di scegliere le banche che permettono di accedere a questo servizio online.

Parlando di “cessione del quinto”, ci si riferisce ad uno specifico tipo di prestito personale, il quale si distingue dagli altri per la modalità di rimborso. Infatti, la rata mensile da pagare alla banca viene trattenuta dal datore di lavoro direttamente dalla busta paga o dalla pensione che il debitore percepisce. Sarà il datore di lavoro stesso, o chi per lui, ad inoltrare la somma all’istituto di credito.

Da quanto detto, discende che i requisiti per accedere alla cessione del quinto riguardino la pensione o lo stipendio. Bisogna presentare un’opportuna documentazione che comprovi una costante e regolare affluenza di denaro: il cedolino della pensione o la busta paga, ad esempio.

Il piccolo prestito

Oltre alla cessione del quinto, un’altra possibilità per i cattivi pagatori di ottenere un finanziamento immediato è il piccolo prestito. Il piccolo prestito, detto anche mini prestito, in base alla classificazione della banca in questione, è l’ideale per chi ha un bisogno impellente di disponibilità liquida.

La caratteristica del piccolo prestito, come si può evincere dal suo stesso nome, è la somma ridotta del capitale erogato. Infatti, gli importi concessi in prestito partono da 500 euro e arrivano a un limite di 5.000 euro.

Una seconda caratteristica, collegata alla prima, è che il rimborso del piccolo prestito viene richiesto in periodi relativamente brevi.

Il piccolo prestito risulta decisamente vantaggioso perché, proprio per la sua natura, può essere erogato entro le 24 o le 48 ore. Al giorno d’oggi, quasi tutti gli istituti finanziari mettono a disposizione dei loro clienti, inclusi i cattivi pagatori, questa tipologia di finanziamento, a cui si può accedere anche online.

Per riassumere

In definitiva, abbiamo visto che, anche se con qualche svantaggio, non è impossibile per i cattivi pagatori accedere ad un prestito immediato. Anzi, esistono diverse alternative, tra cui il prestito con cessione del quinto e il piccolo prestito. Ricordate sempre di analizzare bene le offerte proposte, al fine di individuare quella più conveniente!

Ti è piaciuto il post?